Do you speak English? Click on continue to go to the English version of the site.

Continue
Home Hero S01
Home Hero S02
Home Hero S03
Home Hero S04
Home Hero S05
Home Hero S06
Icon V
Bjm1jx 1

Brigitte Bardot, La verità

(La Vérité, 1960)

Bjm1jx

Arletty, Alba tragica

(Le Jour se lève, 1939)

Bjm1jx 1 (1)

Dolores Costello, Il piccolo Lord

(Little Lord Fauntleroy, 1936)

Dal 1° al 29 ottobre 2024, il Teatro Regio presenta Manon Manon Manon: un viaggio affascinante che per la prima volta in Italia darà vita a una lunga “soggettiva” dedicata a Manon Lescaut. La giovane protagonista del romanzo dell’Abate Prévost che, a partire dal successo riscosso alla metà del Settecento, ha ispirato ben tre compositori: Daniel Auber che ha dato vita a Manon Lescaut nel 1856, Jules Massenet che compose la sua Manon nel 1884, e Giacomo Puccini che raggiunse il suo primo grande trionfo con Manon Lescaut nel 1893.

Tre opere autonome ma complementari, tre direttori d’orchestra, tre interpreti per una protagonista unica, tre diversi cast per un inedito “trittico”: ventuno recite in un mese, una vera sfida artistica e produttiva capace di mettere in luce la forza del Regio. 

Per evidenziare le specificità di ciascuna delle tre opere, le tre produzioni sono state affidate a un unico regista, Arnaud Bernard, che svilupperà un progetto drammaturgico incentrato su diverse epoche del cinema, dal cinema muto al cinema francese degli anni ’60.

Centro di questo progetto è Giacomo Puccini di cui nel 2024 si celebra il centenario della morte. Dedichiamo dunque all’inizio della Stagione 2024-2025 uno spazio speciale alla sua Manon Lescaut – che presentò in prima assoluta il 1° febbraio 1893 proprio al Regio – continuando così l’omaggio iniziato nella Stagione in corso nella quale presentiamo ben 7 titoli del compositore lucchese. 

Il palinsesto delle rappresentazioni è stato pensato per permettere a chi non vive a Torino di scoprire le 3 opere in più giorni consecutivi, l’opportunità anche di scoprire una delle città più belle d’Italia.

Giacomo Puccini

Manon Lescaut

1 — 26 OTTOBRE 2024

Fra le mani di Puccini, la storia di Manon, una femme fatale settecentesca innamorata follemente sia dello studente Des Grieux sia del lusso, diventa un dramma dal ritmo serrato.

Jules Massenet

Manon

5 — 29 OTTOBRE 2024

«Sfruttiamo bene la gioventù, non avremo vent’anni per sempre!»: il motto di Manon, la peccatrice senza malizia, leggera e impulsiva, che ispirò a Jules Massenet una delle sue opere più belle.

Daniel François Esprit Auber

Manon Lescaut

17 — 27 OTTOBRE 2024

Scribe trasformò Manon in una ragazza frivola, sinceramente innamorata di Des Grieux ma così sfortunata da trovarsi sempre nel posto sbagliato al momento sbagliato.

Main Partner

Intesasanpaolo Logo

Scopri Torino

Vivace ed elegante, Torino è una città immersa nel verde con oltre 300 km di viali alberati e innumerevoli parchi: dolcemente appoggiata alle colline e abbracciata dal corso del Po, deve gran parte del suo fascino all’incantevole posizione geografica ai piedi dell’arco alpino occidentale.
Torino è una città aristocratica fondata dai Romani più di duemila anni fa e le cui vestigia sono ancora visibili nei principali monumenti, nelle vie, nelle piazze e nel sottosuolo. La prima Capitale d’Italia ti invita a scoprire la sua storia antica e moderna, le Residenze Reali, i palazzi e i musei, i parchi e i viali alberati, il fiume e le alture, i ristoranti e i caffè storici, le lunghe vie porticate e i quartieri multietnici, i grandi eventi e i tanti piccoli piaceri che da sempre la rendono unica, in equilibrio tra la razionale urbanistica romana, il misurato sfarzo del barocco piemontese e l’originalità dell’architettura moderna e contemporanea, come il Teatro Regio, fondato nel 1740 e rinato nel 1973 grazie al genio di Carlo Mollino.
Torino va scoperta passo dopo passo, anche percorrendo strade e piazze con il naso all’insù, e soprattutto vissuta.
Per questo ci sono alcune cose assolutamente “da fare”, “da vedere” e “da gustare”.
Ecco la nostra Torino, una città che non ti aspetti!
© Turismo Torino

Newsletter

Rimani aggiornato su attività e promozioni del Teatro Regio